Domenica, 28 Febbraio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bbc vietata in Cina e anche a HK: danneggia interessi di Pechino

Usa: informazione cinese più oppressiva e meno liberi del mondo

Milano, 12 feb. (askanews) - Diffonderebbe notizie che "danneggiano" gli interessi della Cina: la messa in onda della BBC World News britannica è stata vietata da Pechino e anche l'emittente pubblica di Hong Kong ha dichiarato che avrebbe abbandonato il canale. BBC avrebbe "gravemente violato" le leggi cinesi: una specie di rivolta dei Boxer contro il giornalismo, a guardarla da Occidente.

Definita dal portavoce del Dipartimento di Stato americano Ned Price "preoccupante":

"Condanniamo - ha detto - la decisione della Repubblica Popolare Cinese di bloccare BBC World News. Pechino mantiene uno degli spazi informativi più controllati, oppressivi e meno liberi del mondo. È preoccupante che la Repubblica popolare cinese limiti alle piattaforme di operare liberamente in Cina: i leader di Pechino utilizzano ambienti mediatici liberi e aperti all'estero per promuovere la disinformazione".

Bbc aveva appena denunciato stupri, abusi sessuali e bambini sistematicamente separati dai genitori nei campi di internamento per la minoranza degli uiguri e altri cittadini musulmani nella regione cinese dello Xinjiang. In particolare ha fatto notizia il caso del modello Merdan Ghappar. La Cina nega le accuse e afferma che il servizio della BBC è "del tutto privo di fondamento fattuale".

Si parla di

Video popolari

Bbc vietata in Cina e anche a HK: danneggia interessi di Pechino

Today è in caricamento