Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Beirut, bulldozer in azione tra le macerie del porto devastato

A una settimana dalle esplosioni si lavora per rimuovere detriti

 

Beirut, 12 ago. (askanews) - Decine di bulldozer, gru e ruspe sono al lavoro al porto di Beirut per rimuovere i detriti dopo le esplosioni che il 4 agosto hanno devastato la capitale libanese.

Nella traghedia oltre 220

persone sono state uccise da una colossale esplosione esattamente di 2.750 tonnellate di

nitrato di ammonio immagazzinate senza misure di sicurezza nel

porto. L'esplosione ha raso al suolo gli edifici vicini e causato

ingenti danni in tutta la città oltre che 300mila sfollati.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento