Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Berlino conferma: Navalny avvelenato con agente nervino Novichok

"Prove inequivocabili", convocato ambasciatore russo in Germania

 

Berlino, 2 set. (askanews) - Il politico dell'opposizione russa Alexei Navalny è stato avvelenato con il gas nervino Novichok. Gli esami tossicologici eseguiti in un laboratorio militare tedesco hanno evidenziato "prove inequivocabili" della presenza di un agente nervino chimico del gruppo Novichok. L'annuncio è stato dato in conferenza stampa dalla ministra della Difesa, Annegret Kramp-Karrenbauer:

"Su richiesta dell'ospedale universitario della Charité di Berlino, un laboratorio speciale delle forze armate tedesche ha eseguito un esame tossicologico su dei campioni del signor Navalny. L'esito di questo test ha permesso di individuare senza equivoci un agente chimico neurotossico del gruppo Novichok".

"In base a queste nuove informazioni, il governo tedesco ha convocato l'ambasciatore russo a un colloquio urgente", ha aggiunto il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas, invitando il governo russo a chiarire i retroscena di questo avvelenamento di Navalny.

Il portavoce di Merkel ha detto che "il governo federale condanna questo attacco nei termini più duri possibili". Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, citato dall'agenzia russa Tass, ha detto che Mosca non ha ricevuto alcuna informazione dalla Germania sul fatto che Navalny sia stato avvelenato con una sostanza del gruppo Novichok.

Il mese scorso il 44enne oppositore russo è stato trasportato in aereo a Berlino per essere curato, dopo essersi sentito male durante un volo nella regione russa della Siberia. Da quel momento è in coma farmacologico.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento