rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024

Bonaccini: no ad alleanze a tavolino, l'appello a Conte e Calenda

Il candidato a segreteria Pd chiede di fare opposizione insieme

Milano, 28 gen. (askanews) - "Il punto non è fare le alleanze a tavolino per battere gli avversari, perché la gente lo capisce e ti penalizza, il punto è se trovi una base programmatica condivisa": lo ha detto Stefano Bonaccini presidente dell'Emilia Romagna e candidato alla segreteria del pd, a margine della sua convention programmatica "Energia popolare per il Pd e per l'Italia in corso al Talent garden" a Milano.

"Il punto è se trovi una base programmatica condivisa. Ora noi non abbiamo elezioni politiche alle porte ed è giusto che facciamo opposizione, perché è lì che ci hanno assegnato gli elettori. Però come noi hanno perso anche i Cinque Stelle e il Terzo Polo. Quello che dico a loro è che siccome non dobbiamo allearci per le politiche nei prossimi mesi, è bene che cominciassimo a valutare se ci sono alcuni argomenti sui quali cominciare a fare opposizione insieme". "Ho sentito con le mie orecchie dire a Giuseppe Conte, ma anche da Renzi e Calenda, che sono contrari al taglio della sanità pubblica. Bene, almeno su questo argomento posso fare un appello a loro perché possiamo nel paese fare un'offensiva politica di mobilitazione?".

Si parla di

Video popolari

Bonaccini: no ad alleanze a tavolino, l'appello a Conte e Calenda

Today è in caricamento