Martedì, 20 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bonafede, Pepe: vogliamo la sfiducia per le scarcerazioni allegre

In Senato mozione di sfiducia della Lega sul Guardasigilli

Roma, 20 mag. (askanews) - "Perché chiediamo la sua sfiducia nei suoi confronti, signor ministro? Perché non ha saputo prevedere e far fronte alla rivolte nei carceri italiani con numeri spaventosi; circa 6mila detenuti coinvolti di cui 14 morti per overdose, una quarantina di agenti feriti, 72 evasi e 30 milioni di euro per i primi interventi di recupero. Lei ha aperto a ipotesi normative volte ad accertare il principio secondo il quale ci sarebbe un nesso di causalità fra detenzione in carcere e contagio. Vogliamo la sua sfiducia perché lei è il ministro delle scarcerazioni allegre".

Lo ha detto al Senato il senatore della Lega Pasquale Pepe, chiedendo la sfiducia nei confronti del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede.

"Il 17 marzo è entrato in vigore il cosiddetto Cura Italia - ha aggiunto - che con l'articolo 123 permette, per combattere l'emergenza coronavirus, di scontare la pena (18 mesi di detenzione anche se residuo di maggior pena) ai domiciliari. È vero che non includeva i mafiosi ma includeva quel nesso di causalità al quale facevo accenno prima".

Si parla di

Video popolari

Bonafede, Pepe: vogliamo la sfiducia per le scarcerazioni allegre

Today è in caricamento