Mercoledì, 14 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Braga (Pd): dopo coronavirus, ripresa dovrà essere sostenibile

"Far prevalere la ricerca dell'interesse comune, come non mai"

Milano, 10 apr. (askanews) - "La grande spinta che viene dal Green Deal europeo deve essere mantenuta e rafforzata anche nel nostro Paese. Tra l'altro ci sono delle indicazioni su come la diffusione di questo virus e di quelli che avremo forse nel futuro, si intreccia con i fenomeni d'inquinamento ambientale".

Chiara Braga, deputata comasca del Partito Democratico, nonchè capogruppo Pd in commissione Ambiente alla Camera, ritiene che bisogna iniziare già adesso a ragionare su un modello di ripresa che sia sostenibile da tutti i punti di vista: ambientale, economico ma anche sociale. Senza neppure perdere per strada gli obiettivi posti dal complesso piano della Commissione Europea per combattere il cambiamento climatico.

"Questo è un lavoro che stiamo iniziando a fare anche in questi momenti in cui siamo in piena emergenza".

L'emergenza sanitaria ha messo in luce soprattutto indecisioni di alcune regioni del Nord che fino a inizio marzo negavano la necessità delle zone rosse. Da Chiara Braga e dagli altri parlamentari lombardi è giunta peraltro in questi giorni anche una richiesta di chiarezza su quanto avvenuto nelle Rsa della Regione Lombardia in questa emergenza, che ha evidenziato ritardi e negligenze. Ma, come fa notare la stessa deputata, anche impegno e passione civica, a partire dagli operatori sanitari sino ai tanti sindaci.

"Anche come forza politica, come PD, e come forza di governo, ci siamo fatti carico delle scelte più difficili, che sono state fatte e che dovremmo continuare a fare sul fronte economico, nella decisione di chiusura e di regolazione della vita sociale. Mi auguro che questo sia un sentimento di responsabilità che prevalga in tutte le forze politiche. Noi abbiamo voluto fortemente, il nostro segretario Zingaretti ha chiesto e ottenuto una cabina di regia per gestire questa fase e per la ripresa con le opposizioni, le forze economiche e sociali, le istituzioni locali, proprio convinti che da qui se ne esce solo lavorando insieme".

Insieme è la parola chiave, nel momento storico che stiamo vivendo e che impone un impegno differente.

"Noi continueremo a lavorare per questo, rimandando a un altro momento il confronto e lo scontro politico che fa parte della democrazia e non si può annullare. Ma in questo momento forse deve essere un po' messo da parte per far prevalere la ricerca dell'interesse comune, come non mai".

Si parla di

Video popolari

Braga (Pd): dopo coronavirus, ripresa dovrà essere sostenibile

Today è in caricamento