rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024

"Britcoin", sterlina digitale. "Mercato criptovalute in ripresa"

L'esperto: esempio per pagamenti elettronici innovativi

Roma, 16 feb. (askanews) - È ancora presto per decretare il tramonto delle criptovalute. Al contrario: la recente decisione britannica di creare una sterlina digitale o criptosterlina, già comunemente detta a Londra "Britcoin" e immaginata con l'effige digitale di Re Carlo III, lascia presagire un nuovo orizzonte per questo mercato.

Antonello Cogusi founder e CEO di Coinbar, primo exchange al mondo ad aprire anche un bar abilitato al pagamento in bitcoin nel cuore di Roma: "La proposta della Banca centrale inglese di emettere un vero e proprio digital pound va nella direzione giusta affinché si possano efficientare i pagamenti elettronici. È chiaro che gli attuali sistemi di moneta elettronica non riescono a garantire i requisiti fondamentali di un pagamento digitale: sicurezza, resilienza della struttura, privacy durante il pagamento".

Dopo una rapidissima ascesa, il mercato delle criptovalute si avvia a una stabilizzazione. Come tutti i mercati, infatti, anche quello delle criptovalute subisce delle oscillazioni fisiologiche. Il mercato, nei prossimi anni, arriverà ad usare le criptovalute in maniera parallela al sistema finanziario tradizionale. E' fondamentale, per questo, un'alfabetizzazione finanziaria che consenta di investire nei mercati più sicuri e nelle valute più affidabili.

"Non è chiaro ancora su quale tecnologia blockchain verrà sviluppato il nuovo digital pound ma dati i requisiti che si sono evidenziati, sicuramente sarà un qualcosa di innovativo e che darà un esempio a tutto il mondo nella direzione di trovare una soluzione più efficiente nella gestione dei pagamenti elettronici".

Si parla di

Video popolari

Today è in caricamento