Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

La commovente storia del capriolo con tre zampe che riconquista la libertà

L'animale è stato salvato dal Centro di recupero animali selvatici Wild Umbria. Per salvargli la vita i medici sono stati costretti ad amputargli un arto

 

È stato ribattezzato Trezampe: si tratta di un tenero capriolo salvato dagli operatori del Centro di recupero animali selvatici Wild Umbria. Quando è stato soccorso l’animale era gravemente ferito ad una zampa e per salvargli la vita i medici non hanno potuto fare altro che amputargli l’arto. Ma grazie alla sua incredibile voglia di vivere Trezampe è riuscito a  completato il percorso di riabilitazione e a tornare in libertà. 

"Trezampe più che essere un capriolo, è stata un'odissea" spiegano gli operatori di Wild Umbria su facebook.

"Abbiamo provato in tutti i modi a salvargli l'arto per poi constatare che l'unica soluzione che gli avrebbe permesso di vivere era amputarlo. Nonostante l'arto perso, l'energia vitale e la voglia di libertà di Trezampe è stata sempre dirompente. Ha cercato di fuggire innumerevoli volte quando gli portavamo da mangiare e ci ha fatto capire in tutti i modi che a lui, le terapie che gli somministravamo, non piacevano proprio".

"E' successo che, 'litigando' con lui, ci siamo sentiti ancor più responsabilizzati e coinvolti nel potere dare sfogo al suo desiderio di sopravvivere. Per permettergli maggiori possibilità di sopravvivenza e per evitargli la vita in cattività, trezampe è stato rilasciato in un'ampia area recintata di qualche ettaro e dotata di recinzione antisalto per tenere lontani i predatori. Metteremo delle fototrappole per monitorare la sua vita in libertà".

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento