Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Carabinieri Piacenza, al via gli interrogatori di garanzia

L'inchiesta ha svelato soprusi e illeciti tra militari dell'Arma

 

Milano, 24 lug. (askanews) -

Piacenza è sotto shock a

seguito dell'indagine "Odysseus" condotta dalla Guardia di

Finanza che ha portato di fatto all'azzeramento della caserma Levante di via Caccialupo. Su otto carabinieri operativi

nella caserma, che ora è sotto sequestro, solo uno infatti è

risultato estraneo alle attività criminali dei colleghi, indagati per traffico di droga, violenze, soprusi, estorsioni e torture durante il periodo della quarantena per l'emergenza coronavirus.

Sono iniziati questa mattina gli interrogatori di garanzia per i militari per cui sono state disposte misure cautelari nell'ambito dell'inchiesta; cinque sono in carcere, uno ai

domiciliari, tre sottoposti all'obbligo di presentazione alla

Polizia giudiziaria, uno all'obbligo di dimora nella provincia.

I militari compariranno di fronte al Gip di Piacenza Luca Milani.

La caserma è sigillata

per consentire agli inquirenti il proseguo delle indagini. Di

fronte allo stabile, da mercoledì è stata posizionata una

camionetta dei carabinieri dove stazionano giorno e notte alcuni

militari.

Il ministro della Difesa, Lorenzo Guarini, ha annunciato un'inchiesta interna per far luce su quanto accaduto.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento