rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021

Clio Cup Europe, la gara di Askanews a Monza con la Press League

Gestita da Fast Lane Promotion per Renault. Appuntamento al 2022

Milano, 12 nov. (askanews) - Weekend di fine ottobre, a Monza fa tappa la Clio Cup Europe, il celebre monomarca Renault in cui corre anche un vettura guidata da giornalisti: è la Clio numero 333 della Press League che segue le 6 tappe del campionato italiano, il Gruppo A, che si conclude proprio a Monza.

"Come ogni anno Fast Lane Promotion organizza una squadra di giornalisti, noi siamo qui come Askanews. 48 le macchine iscritte a certificare il successo di questo campionato".

Si inizia venerdì con il primo turno di prove libere e qualifiche. Dopo un breefing con i ragazzi dell Oregon Team che gestisce la Clio 333 siamo pronti per entrare nel tempio della velocità.

Usciti dai box si procede a zig-zag per scaldare le gomme. Fa freddo e ci vuole po' a mandare in temperatura le slick della Clio di V generazione trasformata in una hatchback da corsa con un rapporto peso potenza di 180 CV per circa mille kg. Abbastanza per arrivare in fondo al rettilinea di Monza a 210 km/h. Scaldate le gomme il feeling con la vettura è subito positivo. Cerchiamo la scia degli avversari per imparare staccate e traiettorie. A tratti abbiamo l'impressione di avvicinarci a chi ci precede. Proviamo a spingere il più possibile alla ricerca del limite della Clio.

Iniziano le qualifiche, 20 minuti tiratissimi con 47 piloti in bagarre per il crono migliore. Cercare spazio per un giro pulito è quasi impossibile. Le auto si raggruppano e in alcuni punti bisogna rallentare. Non mancano gli incidenti. Uno spettacolare ci accade davanti: una Clio sbaglia il punto di frenata in fondo al rettilineo e finisce a muro. Bandiera rossa, prove interrotte e rientro ai box. Ci classifichiamo 42esimi contenti di non essere ultimi anche se siamo più indietro rispetto al 36esimo tempo delle libere, chiuse con la sensazione di poter migliorare.

Sabato giorno della gara, il meteo non promette nulla di buono. Iniziano le procedure per lo schieramento. Partiamo dall'ultima posizione per aver superato con bandiere rosse. Prima della partenza la pioggia si fa più intensa, ma è tardi per cambiare gomme, si parte con le slick. Chi vuole montare le rain deve rientrare ai box. Si accendono i semafori e si parte. Cerchiamo spazio per non trovarci nella bagarre di 47 Clio alla prima staccata.

La gara entra nel vivo, il ritmo è buono cerchiamo di ingaggiare quelli davanti e nelle staccate riusciamo ad avvicinarci. Il feeling con la vettura cresce e riusciamo a fare qualche sorpasso. La pioggia aumenta, guidare è sempre più difficile, mancano i riferimenti. Proviamo comunque ad attaccare. Ma con la pista scivolosa è facile perdere il controllo, come qui alla prima variante. I minuti passano, esce una prima safety per incidente.

La gara riprende ma la pista è completamente bagnata e con le slick è come guidare sul ghiaccio. La situazione è critica. Passano pochi minuti ed esce la safety car che ci accompagna fino alla bandiera a scacchi di gara 1 vinta dall'italiano Felice Jelmini che poi deve cedere la vittoria a Nicolas Milan a causa di una penalizzazione, mentre il titolo del Gruppo A va al francese Marc Guillot. Si conclude così l'avventura a Monza di Askanews nella Clio Cup Press League che già guarda al 2022 con la prima gara in programma a maggio sul circuito di Imola.

Si parla di

Video popolari

Clio Cup Europe, la gara di Askanews a Monza con la Press League

Today è in caricamento