rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022

Coldiretti, Conte: mi sento profondamente un presidente agricolo

"Bisogna essere radicati al suolo per avere umiltà e visione"

Milano, 15 dic. (askanews) - "Il presidente di Coldiretti Gismondo mi ha definito 'presidente agricolo', non poteva farmi complimento migliore, per me è un grande onore, mi sento profondamente agricolo, legato alla terra". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervenendo all'assemblea di Coldiretti.

"La terra per me è concretezza, ricchezza, saldezza rispetto della natura ma anche programmazione e quindi visione - ha proseguito -. Sono cresciuto a contatto con la terra, ho avuto la grande fortuna che i miei nonni avessero la terra: orto vigna, terreni agricoli. Nella mia infanzia con loro ho apprezzato i prodotti diretti della terra, erano famiglie semplici, umili e ho ereditato da loro l'amore per la terra e lo conservo da premier e ritengo che un politico debba fermarsi spesso per accostare l'orecchio alla terra, metafora del radicamento al suolo che gli da umiltà e visione".

Si parla di

Video popolari

Coldiretti, Conte: mi sento profondamente un presidente agricolo

Today è in caricamento