Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Colleferro, scoperto l'autore del post contro Willy Duarte

È uno studente universitario di Treviso rintracciato a Firenze

 

Colleferro, 18 set. (askanews) - È stato identificato e denunciato dalla polizia postale l'autore del post razzista, inneggiante all'uccisione del giovane Willy Monteiro Duarte, picchiato a morte a Colleferro, vicino Roma.

Si tratta di un ragazzo di 23 anni, studente universitario e residente a Treviso ma rintracciato in un hotel di Firenze che, nascondendosi dietro un falso profilo, con lo pseudonimo di Manlio Germano, subito dopo l'uccisione di Willy aveva esultato sui social con frasi d'intolleranza razziale che avevano indignato l'opinione pubblica, definendo "eroi" i presunti assassini per "aver ucciso una persona di colore", uno "scimpanzé".

Il giovane "leone da tastiera", confidando sull'ipotetico anonimato, si connetteva ai social network attraverso provider esteri, mascherando le tracce della navigazione, convinto che sarebbe stato impossibile rintracciarlo ma la polizia postale di Roma è stata più brava di lui e lo ha denunciato alla Procura della Repubblica del Tribunale di Latina che coordina le indagini informatiche.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento