Martedì, 22 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Comunali, vacilla l'alleanza tra Pd e M5S

Zingaretti: Gualtieri a Roma credibile. Conte: noi con Raggi

Roma, 10 mag. (askanews) - Continua il confronto dei partiti in vista delle Comunali che si terranno nei prossimi mesi in diversi comuni italiani, tra settembre e ottobre, ancora non c'è una data precisa. Il tema principale è comunque quello delle alleanze, in particolare tra Pd e M5S.

A Roma ha ufficializzato la sua candidatura alle primarie del Pd per il Campidoglio l'ex ministro dell'Economia Roberto Gualtieri che su Twitter ha scritto: "Mi metto a disposizione di Roma, con umiltà e orgoglio. Partecipo alle primarie del 20 giugno. Costruiamo insieme il futuro della nostra città: io ci sono"!.

Una candidatura forte e autorevole ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti: "Ci sono tante persone autorevoli e radicate che arricchiranno il confronto e quella di Roberto Gualtieri è una candidatura forte e credibile e la sua scelta di candidarsi aiuterà questo progetto di una rinascita".

In sostanza sfuma la candidatura al Campidoglio dello stesso Zingaretti, di cui molto si è parlato: conseguenza dell'appoggio incondizionato dato dall'ex premier Giuseppe Conte alla sindaca uscente Virginia Raggi. Così il Movimento dopo mesi di incertezza ha fatto quadrato intorno alla prima cittadina sindaca: "Virginia sta dando un nuovo volto a Roma" e "il Movimento l'appoggia in maniera compatta e convinta, a tutti i livelli" ha scritto in una lettere a La Stampa Giuseppe Conte.

Zingaretti ha invece sottolineato: "Solo l'alleanza del centrosinistra può garantire questo e riaccendere la speranza di questa città. A Roma - ha sottolineato - l'alleanza c'è e chi se ne tira fuori sbaglia. Bisogna prima di tutto pensare a Roma e non a se stessi".

Il segretario del Pd Enrico Letta, ha comunque dichiarato che a Roma e Torino dove hanno governato due sindache del M5s, "è molto difficile, impossibile che ci sia un accordo tra Pd e M5s" ma "nelle altre città si cerca di fare un lavoro comune, io non mi straccio le vesti, la legge elettorale prevede un doppio turno... Non si mette in crisi o in difficoltà l'alleanza".

Nella capitale il centrodestra ancora non ha indicato il suo candidato.

Le amministrative si terranno anche in altre grandi città. Oltre alla Capitale e a Torino, anche a Napoli, Bologna e a Milano, dove il sindaco Giuseppe Sala, che si ricandida, ha già detto che è preferibile correre separati dal Movimento.

Si parla di

Video popolari

Comunali, vacilla l'alleanza tra Pd e M5S

Today è in caricamento