Mercoledì, 24 Febbraio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Condannato a 18 anni in Cina il tycoon che criticava Xi

Molti pensano che è per le sue opinioni esplicite sui social

Pechino, 22 set. (askanews) - La Cina ha condannato un famoso immobiliarista, dopo che questo aveva definito il presidente Xi Jinping "un pagliaccio", a 18 anni di carcere per corruzione, sentenza particolarmente dura e chiaro segnale di una repressione in corso più generalizzata del dissenso.

Ren Zhiqiang, l'ex presidente di Huayuan, un gruppo immobiliare statale, è stato condannato per guadagni illegali per un totale di 16,5 milioni di dollari. Almeno ufficialmente. Ma molti pensano che è per le sue opinioni esplicite pubblicate sui social media, per essersi riferito a Xi come "un clown spogliato nudo che ha insistito a continuare a essere imperatore" dopo un discorso fatto a febbraio dal presidente cinese sugli sforzi del governo per combattere il coronavirus.

Si parla di

Video popolari

Condannato a 18 anni in Cina il tycoon che criticava Xi

Today è in caricamento