Giovedì, 22 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Confindustria: 50% di perdita produzione industria marzo-aprile

La fine del lockdown non porta a veloce recupero

Roma, 4 mag. (askanews) - Gli industriali italiano vedono nero. Nei dati del Centro Studi di Confindustria nella Congiuntura Flash di maggio la produzione industriale in marzo e aprile ha registrato una perdita di oltre il 50% con una caduta senza precedenti".

Gli effetti delle misure restrittive introdotte per contenere la diffusione del Covid-19 "hanno prodotto una caduta dell'attività senza precedenti nelle serie storiche disponibili. La fine del lockdown, a partire da oggi, non genererà però un veloce recupero perché le famiglie continueranno a essere prudenti e a risparmiare anche a scopo precauzionale, le imprese dovranno smaltire le scorte che si sono accumulate negli ultimi mesi mentre la domanda estera risentirà della contrazione corale dell'attività in Europa".

Nel secondo trimestre "c'è da attendersi una caduta del Pil italiano di almeno 8 punti percentuali" precisa Centro Studi di Confindustria, per questo è necessario fare di tutto per sostenere adeguatamente imprese e famiglie. La drammatica alternativa è un impoverimento generale e duraturo che riporterà i livelli di ricchezza indietro di quarant'anni".

Si parla di

Video popolari

Confindustria: 50% di perdita produzione industria marzo-aprile

Today è in caricamento