Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conte a Norcia: se perdiamo sfida Recovery fund mandateci a casa

Il premier incontra studenti: scuola ennesima prova, ma vinceremo

 

Norcia, 15 set. (askanews) - Se il governo perde la sfida del Recovery fund "avete il diritto di mandarci a casa" ha detto il premier Giuseppe Conte agli studenti dell'istituto superiore di Norcia Roberto Battaglia assicurando che una parte dei fondi saranno dedicati anche a loro. Il premier ha visitato la struttura appena inaugurata il 14 settembre per il primo giorno di scuola; prima del lockdown gli studenti frequentavano ancora le lezioni nei container allestiti dopo il terremoto del 2016 e a gennaio scorso avevano protestato davanti a Montecitorio contro la paralisi dei lavori che avrebbero dovuto restituirgli una struttura adeguata. In quell'occasione Conte li aveva ricevuti e ora è andato da loro nella prima uscita dopo la riapertura delle scuole.

"Questa comunità che abbiamo assunto a simbolo della particolare sofferenza che si può creare all'interno della scuola. La scuola è un momento di aggregazione e rilancio e partiamo da qui per rilanciare anche la ricostruzione del post-terremoto".

Il premier ha poi ribadito che il governo ha lavorato per assicurare la didattica in presenza pur consapevole delle criticità che si presenteranno. "E' l'ennesima sfida che il Paese sta affrontando ma sono sicuro che vinceremo anche questa, tutti insieme".

Sulla ricostruzione dopo il terremoto ha poi annunciato: "Nei prossimi giorni inizia un sopralluogo di Eni: c'è la loro disponibilità a un progetto per accelerare la ricostruzione della cattedrale, un simbolo importante per la chiesa, la Basilica di San Benedetto".

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento