Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conte alla Festa de l'Unità: sul Mes atteggiamento laico, vedremo

Bagno di folla per il premier a Modena

 

Modena, 9 set. (askanews) - Bagno di folla per Giuseppe Conte alla Festa nazionale de l'Unità a Modena. Per il premier è la prima volta a

una festa del Pd e a giudicare dalla partecipazione, dagli

applausi, dagli incoraggiamenti a "non mollare" che arrivano da

tutte le parti, il battesimo è stato dei migliori. Conte è stato intervistato da Maria Latella, che lo ha punzecchiato sulla sua presenza alla Festa del Pd, dopo la partecipazione alla Festa del Fatto:

"Intervistato a una festa dell'Unità, la prima volta in assoluto", dice sorridento. "Gli applausi sono stati belli sentiti e calorosi, grazie", ha tagliato corto il premier.

Tra i temi trattati scuola, elezioni regionali, Alitalia, referendum, Recovery Plan e sul Mes, dopo l'appello di Nicola Zingaretti, con il quale si sente spesso, a non rinviare, Conte ha messo in chiaro:

"Il mio è un atteggiamento molto laico non è Mes sì, Mes no, a prescindere. Adesso stiamo elaborando i progetti, adesso stiamo elaborando i progetti, mi chiederà qualcosa sul Recovery Plan italiano, quindi elaboriamo i progetti, vediamo cosa serve alla sanità, vediamo i fondi disponibili quelli che ci servono e poi come un buon padre di famiglia valuta quelli che sono i flussi di cassa, il quadro finanza pubblica, e decide di conseguenza. In questo momento io, d'accordo con il ministro delle Finanze Gualtieri, non ci sentiamo di dire sì o no, se sarà 'sì ci serve il Mes' andremo in Parlamento".

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento