Lunedì, 19 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conte: entro la settimana il piano per ripartire dal 4 maggio

"Nazionale ma differenziato. Riaprire ora sarebbe irresponsabile"

Roma, 21 apr. (askanews) - Riaprire adesso sarebbe irresponsabile ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte parlando agli italiani attraverso un post su Facebook e annunciando che entro la settimana sarà comunicato il piano per la fase 2.

"Molti cittadini sono stanchi e vorrebbero un significativo allentamento delle misure" anti contagio "o, addirittura, la loro totale abolizione. Vi sono poi le esigenze delle imprese e delle attività commerciali di ripartire al più presto. Mi piacerebbe poter dire: riapriamo tutto, subito - dice Conte - ma riaprire ora farebbe risalire la curva del contagio in modo incontrollato e vanificherebbe tutti gli sforzi che abbiamo fatto sin qui".

Nella fase 2 dobbiamo marciare uniti, senza creare divisioni - prosegue il premier, affermando che confida di comunicare i dettagli del piano per la riapertura prima della fine della settimana. "Ci assumeremo la responsabilità delle decisioni, che spettano al Governo e che non possono essere certo demandate agli esperti, che pure ci offrono una preziosa base di valutazione - sottolinea Conte - assumeremo le decisioni che spettano alla politica come abbiamo sempre fatto: con coraggio, lucidità, determinazione".

Niente improvvisazione, l'allentamento delle misure deve avvenire sulla base di un piano ben strutturato e articolato, "serio", "scientifico", precisa: un piano che deve avere un'impronta nazionale, ma deve anche tenere "conto delle peculiarità territoriali". E un piano che ragionevolmente, si dice, potrebbe essere applicato a partire dal prossimo 4 maggio.

"E' fin troppo facile dire 'apriamo tutto. Ma i buoni propositi vanno tradotti nella realtà del nostro Paese, tenendo conto di tutte le nostre potenzialità, ma anche dei limiti attuali che ben conosciamo". E chiude con il messaggio: "smettiamola di essere severi con il nostro Paese. Tutto il mondo è in difficoltà. Possiamo essere fieri di come stiamo affrontando questa durissima prova".

Si parla di

Video popolari

Conte: entro la settimana il piano per ripartire dal 4 maggio

Today è in caricamento