Giovedì, 15 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conte: tra nuove misure nessun aumento Iva e accise nel 2021

"25 miliardi per cigs e misure di protezione sociale"

Roma, 30 apr. (askanews) - Per far fronte alla prolungata emergenza è necessario adottare altri provvedimenti soprattutto per accompagnare quei settori che non possono ancora riprendere la loro attività in questa delicata fase di transizione, ha detto il premier Giuseppe Conte nella sua informativa alla Camera sulla Fase 2 della gestione della pandemia di coronavirus.

Molti interventi del decreto Cura Italia saranno rafforzati e prolungati nel tempo ha specificato, annunciando le prossime misure economiche: "Saranno prorogate con circa 25 miliardi le misure sul lavoro: cassa integrazione, indennità per il lavoro autonomo, due mensilità aggiuntive per i sussidi di disoccupazione, indennizzi per colf, badanti; stiamo studiando anche nuove forme di protezione sociale perché si stanno creando nuove povertà e disuguaglianze sociali con meccanismi di erogazioni rapidi ed efficaci. Non possiamo permettere che l'emergenza sanitaria ed economica possa aggravare oltre misura emergenza sociale, il governo non intende lasciare indietro nessuno".

Confermate misure per salute, sicurezza ed enti locali, sospensioni e semplificazioni in ambito fiscale. Inoltre, ci sarà anche un riconoscimento significativo alle provincie più colpite dal virus.

Per la riscossione dei crediti che le aziende vantano nei confronti della Pa, invece, Conte ha detto che saranno sbloccati 12 miliardi di euro con anticipazioni di liquidità della Cdp in favore di regioni, province, città metropolitani comuni ed enti del Ssn.

"Allo studio uno schema di finanziamento a fondo perduto per le piccole imprese che potrà essere legato alla perdita di fatturato; per le pmi al di sopra di una soglia si studiano interventi volti a assorbire le perdite con capitale pubblico. Complessivamente per questi interventi destineremo 15 miliardi" ha aggiunto.

Per le imprese medio-grandi ci sarà un intervento significativo di Cassa depositi e prestiti e, ha anticipato il premier: "Il governo ha deciso di includere all'interno del dl l'eliminazione degli aumenti dell'Iva e delle accise previste per il 2021 dalla legislazione vigente. Un aumento striderebbe con la fase di difficoltà che il Paese sta attraversando".

Si parla di

Video popolari

Conte: tra nuove misure nessun aumento Iva e accise nel 2021

Today è in caricamento