Domenica, 18 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, come riaprono le scuole in Norvegia e in Cina

ANche a Wuhan si torna sui banchi dal 6 maggio

Milano, 27 apr. (askanews) - I bambini dopo sei settimane a casa varcano la soglia della loro scuola in questa elementare di Oslo, Norvegia, dove

il governo ha annunciato che l'epidemia di coronavirus è sotto controllo e ha riaperto alla didattica in presenza. I primi a tornare sui banchi sono stati i bambini delle materne, poi quelli dai 6 ai 10 anni. Precauzioni e classi ridotte, massimo 15 alla volta.

Una decisione contestata da alcuni genitori dopo che alcuni insegnanti sono risultati positivi a qualche giorno dal ritorno.

Scuole riaperte anche a Shanghai e Pechino. "Questa assenza invernale è stata molto dura, dice uno studente liceale. A breve dovrò fare anche gli esami per l'ingresso al college e sono stato a casa così tanto. Ora torniamo a scuola dopo più di due mesi, penso che dovrò lavorare molto duramente"

La Cina prova a tornare alla normalità dopo essere riuscita a domare il contagio: nelle ultime 24 ore ci sono stati solo 3 casi. Tanto che le scuole si preparano a riaprire anche a Wuhan, città cinese da cui è partita l'epidemia di coronavirus, epicentro mondiale della malattia. Qui si torna sui banchi dal 6 maggio, dopo una sanificazione straordinaria.

Si parla di

Video popolari

Coronavirus, come riaprono le scuole in Norvegia e in Cina

Today è in caricamento