Sabato, 6 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, dalla Sicilia le mascherine riusabili Made in Italy

iMask2 è un dispositivo medico certificato con filtri FFP2 e FFP3

Siracusa, 5 nov. (askanews) - Durante la prima fase dell'emergenza coronavirus Sars-Cov2 in Italia, la carenza di mascherine e dispositivi di protezione individuale (Dpi) ha rappresentato un 'problema nel problema' al quale si è cercato di porre rimedio anche grazie all'iniziativa privata di tanti imprenditori.

La iMask di Siracusa, in Sicilia, è una startup nata nel bel mezzo del primo lockdown che ha ideato una innovativa mascherina in plastica medicale riutilizzabile, con filtri FFP2 e FFP3

sostituibili, omologata come dispositivo sanitario di classe 1 con marcatura CE, registrato al Ministero della Salute e conforme alle direttive europee come 'dispositivo medico'.

Salvatore Cobuzio, cofondatore e Ceo di iMask.

"Fin dall'inizio - ha detto - l'obiettivo di iMask e della nostra mascherina era creare un prodotto che ancora non esisteva sul mercato e dare alla gente un prodotto diverso rispetto a quello che era in vendita".

L'iniziativa dei giovani imprenditori siciliani è stata premiata da un boom di ordini sin dalle prime fase della vendita online, tanto che dopo solo 6 mesi è stata realizzata già una seconda versione della iMask, perfezionata anche grazie ai suggerimenti degli stessi utilizzatori, come ha spiegato ad askanews il cofondatore e designer di iMask, Giovanni Gallo.

"Ci hanno dato degli spunti interessanti - ha spiegato - infatti la iMask 2 ha come caratteristica una maggiore ergonomia data da un labbro inserito sulla mascherina, poi abbiamo una maggiore traspirabilità data dall'aumento della superficie del filtro. Un

altro elemento fondamentale che i clienti ci hanno suggerito è quello di avere una mascherina ancora più comoda, quindi abbiamo sostituito la fascia in plastica medicale con un laccetto in tessuto elastico che dà un maggiore comfort. Adesso il prodotto è

più comodo e più facile da utilizzare e dà prestazioni notevoli anche in termini di respirabilità"

IMask2 costa 15 euro ed è disponibile in vari colori e taglie, anche per i bambini mentre un kit di filtri (5) varia dai 15 euro degli FFP2 ai 19.90 degli FFP3.

"Ad oggi abbiamo un ordine ogni 2 minuti - ha concluso Cobuzio - ed è un trend in fortissima crescita perché la iMask2 funziona meglio e abbiamo voti che vanno dalle 4 alle 5 stelline quindi siamo fiduciosi del fatto di aver creato un prodotto che funziona

molto bene".

Si parla di

Video popolari

Coronavirus, dalla Sicilia le mascherine riusabili Made in Italy

Today è in caricamento