Giovedì, 25 Febbraio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, De Luca: non si festeggi, rischio chiusura a Natale

"Governo sbaglia, era meglio lockdown un mese per tutto il Paese"

Roma, 6 nov. (askanews) - Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, critica la scelta del governo di dividere il Paese e le Regioni in fasce in base ad alcuni parametri di rischio per frenare i contagi da Covid-19. Una scelta "non efficace" per il governatore, "che non risponde all obiettivo di fare prevenzione".

"Il governo ha scelto di seguire una linea di proporzionalità, io credo che non sia efficace. Ho detto già che avrei preferito una linea unitaria di rigore: la chiusura di un mese di tutto, ci avrebbe aiutato a frenare il contagio, anziché avere un calvario di ordinanze, di decreti uno ogni 48 ore che ha finito per creare sconcerto ai cittadini, per non dare mai la percezione della gravità della situazione, per creare conflitti tra categorie economiche e per creare anche conflitti territoriali".

Nessuno pensi a festeggiare la collocazione in fascia gialla, avverte De Luca, anzi, serve responsabilità:

"Chi non è in zona rossa paradossalmente rischia di chiudere a Natale o Capodanno, per questo dobbiamo essere più attenti, rischiamo di chiudere fra un mese o entrare in zona rossa tra una settimana con comportamenti allegri e irresponsabili, non ci vuole niente".

E ha concluso dicendo che entro due mesi la Regione avrà comunque 800 posti in terapia intensiva rispetto ai 600 attualmente disponibili.

Si parla di

Video popolari

Coronavirus, De Luca: non si festeggi, rischio chiusura a Natale

Today è in caricamento