Giovedì, 15 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, fase 2: sartoria campana dona Dpi al dottor Ascierto

Dalla Fil a Fil 40 camici e 40 visiere al "Cotugno" di Napoli

Napoli, 7 mag. (askanews) - Quaranta tute e 50 dispositivi di protezione individuali donati

all'ospedale Cotugno di Napoli dalla sartoria campana Fil a Fil.

Si tratta di materiale acquistato con le donazioni che l'azienda campana ha ricevuto dopo aver prodotto 1500 mascherine distribuite a cittadini, volontariato e forze dell ordine e

consegnato nelle mani dell'oncologo Paolo Ascierto, in prima linea nella battaglia contro il Covid-19.

"La prima regola è mettere in sicurezza tutti quanti - ha spiegato - i pazienti in primis ma anche gli operatori sanitari che potrebbero diventare un veicolo d'infezione importante, per

cui i presidi di protezione: mascherine e camici sono elementi fondamentali, soprattutto in questa fase 2 in cui ci sono più persone in giro, perché sono ripartite delle attività, è

importante questa opera di contenimento anche attraverso la protezione per evitare che si diffonda l'infezione".

L'azienda Fil a Fil fa capo a Gianluca Beneduce e Gina Vaia che si sono detti onorati e orgogliosi di aver temporaneamente convertito la produzione della loro azienda per realizzare queste mascherine e dare un contributo alla collettività e soprattutto a

chi quotidianamente combatte nei reparti degli ospedali contro il Coronavirus.

Si parla di

Video popolari

Coronavirus, fase 2: sartoria campana dona Dpi al dottor Ascierto

Today è in caricamento