Lunedì, 12 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, Fase 3: Esa e Asi in campo con il progetto "Race"

Anche Leonardo con eGeos per monitorare i cambiamenti del pianeta

Milano, 5 giu. (askanews) - Per far luce sui cambiamenti causati nel mondo dalla pandemia di Covid-19, l'Esa (Agenzia spaziale europea) e la Commissione Europea hanno creato la piattaforma Race (Rapid Action Coronovirus Earth observation), presentata in live streaming il 5 giugno 2020.

Si tratta di un progetto che utilizza i dati dei satelliti di osservazione della Terra per misurare l'impatto del lockdwon dovuto al Coronavirus e monitorare la ripresa dopo le misure di contenimento, in particolare per quanto riguarda i parametri ambientali, come i cambiamenti nella qualità dell'acqua e dell'aria, attività economiche e dell'uomo comprese industria, spedizioni, costruzioni, traffico e produzione agricola.

Una delle funzionalità della piattaforma permette il tracciamento dell'inquinamento atmosferico a livello mondiale, utilizzando i dati del satellite Copernicus Sentinel-5P.

"I dati che arrivano dai satelliti - ha spiegato il direttore dei programmi di Osservazione della Terra dallo Spazio dell'ESA, Josef Ashbacher - sono fondamentali per dare supporto alla gestione della crisi durante la pandemia. Race sarà presto arricchita con nuovi dati forniti dai satelliti della serie Sentinel del programma europeo Copernicus e di missioni di terze parti".

Al progetto partecipa anche l'Italia grazie all'Agenzia spaziale italiana e Leonardo, tramite e-GEOS, joint venture tra l'Asi e Telespazio (controllata di Leonardo) che fornisce l'accesso a immagini radar (SAR) ad altissima risoluzione di infrastrutture critiche ottenute dalla costellazione COSMO-SkyMed dell Agenzia Spaziale Italiana e del Ministero della Difesa.

e-GEOS utilizza tecniche di intelligenza artificiale, machine learning, cloud computing e data analytics per trasformare i big data spaziali in applicazioni mirate per la gestione delle emergenze, agricoltura di precisione, monitoraggio dell ambiente e per la sicurezza.

Si parla di

Video popolari

Coronavirus, Fase 3: Esa e Asi in campo con il progetto "Race"

Today è in caricamento