Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, in India aumentano i casi ma riaprono i templi

In molte città anche i centri commerciali, pochi i visitatori

 

Roma, 8 giu. (askanews) - In India, nonostante continuino ad aumentare i casi di coronavirus, in molte città sono stati riaperti centri commerciali e templi, chiusi dallo scorso 25 marzo.

Secondo gli ultimi dati il Paese ha superato la Spagna diventando il quinto al mondo per numero di contagi e si avvicina ai dati della Gran Bretagna. Per gli esperti sanitari, inoltre, l'epidemia dovrebbe raggiungere il suo picco locale solo a luglio.

Nella capitale Delhi c'è una parvenza di normalità con ristoranti, grandi magazzini templi e moschee riaperti, ma la risposta dei cittadini al momento è stata molto timida, con pochi fedeli in preghiera nei luoghi di culto.

Il tutto comunque in sicurezza: mascherine, guanti, disinfettante e controllo della temperatura all'entrata.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento