Martedì, 20 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, l'impegno di Medici senza Frontiere contro Covid-19

L'associazione è presente negli ospedali di 40 Paesei del mondo

Codogno, 3 apr. (askanews) - Contro la pandemia di Covid-19 l'associazione umanitaria Medici senza frontiere ha messo in campo un vero e proprio esercito di volontari, attivo in oltre 40 Paesi del mondo a supporto dei sistemi sanitari impegnati a combattere il coronavirus Sars-Cov2.

Qui siamo nell'ospedale di Codogno, in provincia di Lodi, considerato l'epicentro della pandemia in Italia, dove si è registrato il cosiddetto "caso 1" a fine febbraio 2020, e dove il team di MSF mette a disposizione la propria vasta esperienza - maturata sui teatri più estremi, come le epidemie di Ebola in Nord Africa - anche per la decontaminazione di ambienti e operatori.

"Una volta che hai terminato il tuo lavoro nel reparto infetto - spiega un operatore - nell'uscire c'è tutta una procedura che va seguita alla lettera per svestirsi e decontaminarsi perché dalla zona sporca si passa, tramite un filtro che è la zona di decontaminazione, nella zona pulita".

"La gente arriva da questo lato, vestita - spiega Carlotta, coordinatrice del team di MSF - poi deve entrare, passare da questa zona filtro e entra in 'zona sporca' dove si può accedere solo con i dispositivi di protezione. Uscendo invece da questa zona, bisogna passare da quest'area di decontaminazione, ci si decontamina, si disinfetta il materiale che si è usato eventualmente all'interno e si esce mettendo i piedi su questo tappetino che disinfetta le suole degli zoccoli".

L azione di Medici senza frontiere contro il Covid-19 è iniziata in Italia, con il supporto a ospedali, medici di base e strutture per anziani in Lombardia e nelle Marche, e un team in aumento che ad oggi conta circa 40 persone.

L'associazione ha avviato anche una raccolta fondi per l acquisto di materiali medicali, dispositivi di protezione individuale, forniture di ossigeno, riorganizzazione degli spazi ospedalieri per evitare i contagi e attività di formazione sulle misure di prevenzione e controllo delle infezioni.

Si parla di

Video popolari

Coronavirus, l'impegno di Medici senza Frontiere contro Covid-19

Today è in caricamento