Lunedì, 25 Ottobre 2021

Coronavirus, negli ospedali thailandesi robot per tutelare medici

Misurano la febbre e i medici si collegano in video a distanza

Roma, 19 mar. (askanews) - Negli ospedali thailandesi ci sono robottini che si muovono tra i letti e misurano la febbre ai pazienti. Un modo per aiutare gli operatori sanitari che sono sovraccarichi di lavoro per l'emergenza coronavirus e soprattutto per tutelarne la salute, facendoli avvicinare meno alle persone positive. Costruiti per monitorare i pazienti colpiti da ictus in fase di recupero, ora sono stati riadattati per combattere il Covid-19.

"Possono fare essenzialmente telemedicina - spiega Viboon Sangveraphunsiri, professore all università di Chulalongkorn e ingegnere che li ha progettati - il robot può essere dotato di sensore per misurare la febbre, di sensore per misurare la pressione o per fare l elettrocardiogramma, o può portare l'ossigeno. Ma per il Covid al momento è sufficiente che misuri la temperatura".

I robot sono già impiegati in quattro ospedali di Bangkok e dintorni e i medici, grazie a loro, parlano con i pazienti tramite collegamento video. Presto potranno portare anche cibo e medicine e disinfettare i reparti. In Thailandia ci sono oltre 200 contagi confermati al momento. Chiusi locali, centri massaggi e luoghi di intrattenimento ma non c è la chiusura totale nel tentativo di contenere i danni economici. Tuttavia i medici stanno esortando le persone a restare a casa.

Si parla di

Video popolari

Coronavirus, negli ospedali thailandesi robot per tutelare medici

Today è in caricamento