Martedì, 13 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, nello stabilimento Armani che ora fa camici monouso

Produzione riconvertita per l'emergenza e donazioni agli ospedali

Roma, 3 apr. (askanews) - L'emergenza coronavirus e gli appelli degli operatori sanitari per la mancanza di dotazioni personali di sicurezza ha spinto molti imprenditori a riconvertire le loro produzioni in questo senso, soprattutto per realizzare mascherine.

Anche il mondo della moda non si è tirato indietro e Giorgio Armani, ad esempio, ha iniziato a produrre nei suoi stabilimenti italiani camici monouso per medici e infermieri. Ecco come si lavora in uno di questi, a Trento, già operativo a regime.

Armani aveva fin da subito donato soldi alla Protezione Civile, agli ospedali Luigi Sacco, San Raffaele, Istituto dei Tumori di Milano e Spallanzani di Roma, ora ha devoluto altri soldi agli ospedali di Bergamo, Piacenza e della Versilia, arrivando a un contributo complessivo di 2 milioni di euro.

Si parla di

Video popolari

Coronavirus, nello stabilimento Armani che ora fa camici monouso

Today è in caricamento