Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, sono 953 i nuovi contagi al 24 agosto 2020

Processati poco meno di 46mila tamponi, aumentano i ricoveri

 

Milano, 24 ago. (askanews) - Resta sostanzialmente stabile l'andamento della curva epidemiologica sul contagio da coronavirus Sars-Cov2 in Italia: i numeri del 24 agosto 2020 indicano 953 nuovi positivi nelle ultime 24 ore, in leggero calo rispetto ai 1.210 del giorno precedente ma a fronte di un numero minore di tamponi processati, poco meno di 46mila, come accade di consueto nei finesettimana.

Un dato importante, però, è l'incremento dei ricoveri ospedalieri, +74 rispetto alle ultime 24 ore mentre cala il numero dei ricoverati in terapia intensiva, 4 in meno; 192 i nuovi guariti, 4 i nuovi decessi.

Le Regioni con il più alto numero di contagi sono il Lazio con 146 casi, il Veneto (116), l'Emilia-Romagna (116) alle quali si aggiunge ora anche la Campania con 116 casi che ha superato la Lombardia che ha registrato 110 nuovi positivi. Tre, invece, le regioni con zero nuovi contagi: Val d'Aosta, Molise e Basilicata.

Va precisato comunque che nel computo totale dei nuovi positivi vanno considerati i migranti degli hotspot siciliani e i contagi "di ritorno", prevalentemente di giovani asintomatici, paucisintomatici o pre-sintomatici - anche in ragione proprio della giovane età e di un sistema immunitario più "reattivo" - individuati grazie alla massiccia attività di screening e tracciamento con tamponi e test sierologici effettuata nei confronti di chi rientra da vacanze in aree o Paesi considerati "a rischio".

Se è vero, infatti, che risultare positivi al Sars-Cov2 non significa necessariamente essere malati di Covid-19, è altresì vero che la pandemia è ancora drammaticamente in corso, il virus - anche se relativamente sotto controllo - ha ancora una circolazione importante in tutto il Paese ed è importante non abbassare la guardia e mantenere comportamenti virtuosi per evitare che si possano ripresentare casi più gravi e potenzialmente letali per le persone di età avanzata o con patologie pregresse.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento