Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, vertice Oms sulla scuola: come riaprire in sicurezza

1,6 miliardi di studenti senza istruzione per la pandemia

 

Milano, 31 ago. (askanews) - La pandemia da coronavirus ha provocato l'interruzione della scuola dei tempi moderni, facendo perdere attività legate all'istruzione e all'apprendimento a 1,6 miliardi di studenti in tutto il mondo. I numeri del buco nero con cui dovranno fare i conti bambini e ragazzi del Pianeta li ha dati l'Oms Europa durante un incontro sulla riapertura in sicurezza delle scuole, a cui hanno partecipato 53 Paesi. Un incontro voluto e chiesto dall'Italia, come ha spiegato il ministro della Salute Roberto Speranza

"È un grande tema globale su cui lavoriamo col massimo dell'attenzione perché l'istruzione e il diritto alla salute devono camminare insieme".

Per farlo si è cercato di mettere a punto procedure condivise per limitare la diffusione del contagio ed evitare che le scuole si trasformino in focolai: i punti cardine sono le distanze, lavarsi le mani, l'uso di mascherine "laddove è appropriato" si specifica, stare a casa se si è malati. Inoltre si sottolinea l'importanza di preparare e pianificare l'apprendimento online come integrazione nel caso di chiusure temporanee.

Tutte misure che stanno per essere messe alla prova in tutte le scuole italiane.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento