rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022

Cosa Nostra a Roma, carabinieri del Ros arrestano 11 persone

Sequestrato locale a Trastevere usato per reimpiego di capitali

Milano, 15 gen. (askanews) - Cosa Nostra a Roma. I Carabinieri del Ros hanno arrestato 11 persone ritenute prestanome e complici per Cosa nostra, per una rete di affari che vede coinvolto l'uomo di fiducia del figlio di Totò Rina, Francesco Paolo Maniscalco, attualmente in carcere, a cui nel 2018 erano stati confiscati beni per 15 milioni di euro.

Ma gli affari non si sono fermati nella Capitale, fino agli arresti di oggi con le accuse di trasferimento fraudolento di valori, bancarotta fraudolenta, autoriciclaggio, tutti reati commessi per agevolare "Cosa Nostra', anche grazie a esercizi commerciali dislocati fra Testaccio e in particolare Trastevere. Le attività venivano finanziate anche con la vendita di dipinti e preziosi di provenienza illecita, rubati negli anni Novanta.

"Una strategia di penetrazione del tessuto economico della Capitale nell'interesse di Cosa Nostra", scrivono gli inquirenti.

Si parla di

Video popolari

Cosa Nostra a Roma, carabinieri del Ros arrestano 11 persone

Today è in caricamento