Sabato, 6 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Covid-19, Arcuri: Italia prima in Europa per persone vaccinate

Vaccini AstraZeneca destinati a insegnanti e Forze dell'ordine

Roma, 5 feb. (askanews) - "Siamo il primo paese europeo per numero di persone vaccinate".

Il commissario per l'emergenza Covid-19, Domenico Arcuri è sereno e rassicurante: il piano vaccinale in Italia procede "alla velocità massima compatibile con il numero delle dosi che arrivano in Italia", si sta recuperando il terreno perso a causa dei ritardi nelle forniture dei vaccini, è stato somministrato l'80% delle dosi disponibili e siamo ormai alla cifra di 1

milione di vaccinazioni definitive.

"Negli ultimi 10 giorni finalmente la curva è tornata a crescere - ha spiegato Arcuri - abbiamo somministrato una media di 83.000 somministrazioni al giorno e iniziato la somministrazione delle seconde dosi, abbiamo vaccinato quasi 1 milione di italiani

definitivamente".

Arcuri ha parlato anche dell'imminente arrivo del nuovo vaccino di AstraZeneca: 249.600 dosi che da sabato 6 febbraio 2021 verranno stoccate nell'hub dell'Aeronautica militare a Pratica di Mare, vicino Roma e poi distribuite dall'Esercito e dalle altre Forze armate alle Regioni per una rapida somministrazione. Ma, tenendo conto delle limitazioni suggerite dall'Ema e dell'Aifa circa l'età dei destinatari di questo specifico vaccino anti-Covid19 (fino a 55 anni) per chi saranno utilizzate queste dosi?

"Abbiamo deciso - ha precisato il commissario - di cominciare con le categorie prioritarie: insegnanti, forze dell'ordine, forze armate, i lavoratori dei servizi essenziali, il personale

carcerario e le persone che vivono all'interno delle carceri, il personale e gli ospiti dei luoghi di comunità. Qual è l'obiettivo di questa seconda linea della campagna? Se il primo è abbassare la letalità, il secondo è abbassare la diffusione dei contagi; abbiamo imparato che il virus circola di più tra le persone più giovani e che sono costoro i moltiplicatori prevalenti nella diffusione dei contagi".

Arcuri, infine, ha aggiunto che, qualora fosse necessario, l'Italia è pronta a produrre su licenza, in propri stabilimenti farmaceutici, i vaccini Pfizer-BioNtech e Moderna.

Si parla di

Video popolari

Covid-19, Arcuri: Italia prima in Europa per persone vaccinate

Today è in caricamento