Martedì, 18 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Covid-19, incendiato il portone dell'Istituto superiore di Sanità

Speranza: il nemico è il virus, non chi s'impegna per combatterlo

Roma, 15 mar. (askanews) - Brutta sorpresa per il primo giorno in zona rossa del Lazio; vandali non ancora identificati hanno sparso liquido incendiario e dato alle fiamme il portone dell'Istituto Superiore di Sanità, in viale Regina Margherita a Roma.

L'incendio è stato spento dall'intervento di una pattuglia dei Carabinieri con l'estintore in dotazione. L'ingresso, come si vede è stato sbarrato e messo in sicurezza, ora è presidiato dai carabinieri. Effettuati i rilievi tecnico-scientifici da parte dei militari del Nucleo Investigativo dell'Arma.

"Sono inaccettabili gli atti intimidatori contro l'Istituto Superiore di Sanità - ha scritto su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza - a Silvio Brusaferro e a tutte le donne e gli uomini dell Iss va il mio pieno sostegno e la gratitudine per il lavoro straordinario fatto ogni giorno al servizio del Paese. Il nemico è il virus. Non chi si impegna per combatterlo".

Solidarietà bipartisan è stata espressa da esponenti di diverse forze politiche al presidente dell'Istituto superiore di Sanità che, assieme al direttore Andrea Piccioli ha raccomandato a tutti i dipendenti di "osservare la massima attenzione e vigilanza".

Si parla di

Video popolari

Covid-19, incendiato il portone dell'Istituto superiore di Sanità

Today è in caricamento