Martedì, 18 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Covid, a Nuova Delhi parchi e strade trasformati in crematori

Ondata record di contagi, caccia a legname per pire

Nuova Delhi, 27 apr. (askanews) - Parchi e strade trasformati in crematori a Nuova Delhi città dell'India travolta dall'emergenza Covid: le autorità stanno ricevendo richieste di autorizzazione per l'abbattimento di alberi da poter bruciare per le pire funebri, a causa dell'ondata record di contagi che sta facendo implodere il sistema sanitario del Paese da quasi 1,4 miliardi di abitanti.

Fuori dai cimiteri di città come Delhi, che attualmente ha il più alto numero di casi giornalieri, le ambulanze in fila attendono di poter depositare i corpi per la cremazione. In molte città, i cimiteri stanno esaurendo lo spazio e le pire funebri bruciano per tutta la notte.

Ma ci sono anche scelte controcorrente, riporta la stampa locale. Nel Chhattisgarh la comunità Gond, un delle più grandi Adivasi indiane, ha iniziato a rinunciare ai roghi funebri e a seppellire i morti da Covid per tutelare l'ambiente e salvare gli alberi.

Si parla di

Video popolari

Covid, a Nuova Delhi parchi e strade trasformati in crematori

Today è in caricamento