Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Covid, allarme nuova ondata: pioggia di ordinanze delle Regioni

Tampone o quarantena per chi rientra da Spagna, Malta e Grecia

 

Roma, 12 ago. (askanews) - L'aumento del numero dei contagi negli ultimi giorni preoccupa gli esperti e il comitato tecnico scientifico. Governatori delle Regioni ed esecutivo temono una nuova ondata e sono pronti a nuove rigide misure anti-contagio. L'ipotesi principale è il ritorno all'obbligo della mascherina all'aperto e la chiusura di piazze e locali.

Alcune regioni si stanno già attivando con singole ordinanze. Come l'Emilia-Romagna che ha stabilito che chi torna da Spagna, Grecia e Malta dovrà sottoporsi al tampone entro 24 ore, mentre se arriva dalla Croazia dovrà stare in quarantena.

In Puglia, il presidente Michele Emiliano, ha stabilito l'isolamento domiciliare per 14 giorni per i residenti in Puglia che rientrano da Grecia, Malta e Spagna. Lo stesso ha deciso il governatore della Campania, Vincenzo De Luca per chi rientra dagli stessi Paesi.

Ma il virus continua a circolare e le situazioni più critiche restano le discoteche e la movida. Dopo diversi casi di positivi nella discoteca di Carloforte (16 contagi), il governatore della Sardegna Solinas ha disposto - con una nuova ordinanza - la chiusura delle discoteche, quelle all'aperto che avevano ripreso l'attività ai primi di luglio.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento