Lunedì, 1 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Covid, è tutto italiano il tessuto che neutralizza il virus

Certificato Iso 18184:2019, abbatte in 2 ore 99% carica virale

Roma, 22 gen. (askanews) - Assorbe le polveri sottili nell'aria, le disaggrega e reintroduce in circolo aria pulita. E da oggi, nella nuova rivoluzionaria versione virucida certificata ISO svolge anche un'attività antivirale neutralizzando in 2 ore fino al 98,75% della carica virale, anche dei coronavirus.

Nasce dall'attività di ricerca e sviluppo di Anemotech, PMI italiana dal respiro internazionale "theBreath" , il primo tessuto in grado di neutralizzare molecole inquinanti, cattivi odori e, nell'ultimissima versione, i coronavirus.

Una vera rivoluzione per mezzi di trasporto pubblici e privati, scuole, negozi, centri commerciali ed uffici, ma anche ambulanze, ambienti ospedalieri e luoghi ad alta densità di frequentazione. TheBreath svolge la sua funzione grazie alla membrana esterna avvolgente e filtrante realizzata in tessuto 100% poliestere e arricchita di molecole attive che garantiscono l'uccisione di virus e batteri: una struttura tessile a "sandwich" formata da due strati di tessuto stampabile, antibatterico e antimuffa tra i quali è posta una cartuccia carbonica che assorbe, trattiene e disgrega le molecole inquinanti a cui oggi si aggiunge la specifica di antivirale ad ampio raggio.

Col tessuto theBreath sono già stati realizzati importanti interventi di arredo urbano e maxi-affissioni in posizioni strategiche di città in Italia e all'estero e collaborazioni per flotte di ambulanze che oggi possono avvalersi di questo innovativo alleato antibatterico e virucida.

Inoltre, numerose aziende e organizzazioni hanno aggiunto all'interno dei loro spazi, agli arredi e ai prodotti, la valenza di agenti purificatori e antivirali.

Una scommessa per il presente ma anche per il futuro: secondo i dati di Global Market Insight il mercato dei tessuti antimicrobici e antivirali varrà entro il 2026 oltre 20,5 miliardi secondo la sempre più confermata convinzione che anche quando il Covid-19 sarà debellato, la sensibilità dei consumatori a livello globale verso la tutela della propria saluta resterà alta.

Si parla di

Video popolari

Covid, è tutto italiano il tessuto che neutralizza il virus

Today è in caricamento