Giovedì, 25 Febbraio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Covid, Federfarma Roma: "In campo coi tamponi per test di massa"

Il presidente: così alleggeriamo i drive-in

Roma, 20 nov. (askanews) - Tamponi rapidi a tappeto nel Lazio, e per alleggerire il carico dei drive-in le farmacie scendono in campo. Grazie a un accordo tra Regione Lazio e Federfarma dalla prossima settimana verranno allestiti gazebi esterni alla farmacie per effettuare tamponi a tutta la popolazione.

Lo spiega ad askanews Andrea Cicconetti, Presidente Federfarma Roma, Consigliere Federfarma Lazio:

"Come Federfarma Roma e Lazio ci siamo subito offerti per un grosso screening di massa nei confronti della popolazione, sia per i sierologici che per i tamponi rapidi. L'assessorato alla regione Lazio ha accolto il nostro invito, abbiamo siglato un accordo il 6 novembre, diventato operativo da ieri perché mancava la struttura informatica per inserire i test".

Vista anche la possibilità di effettuare il tampone senza richiesta medica (ma comunque su prenotazione) non c'è il rischio di congestione ai gazebi delle farmacie?

5.08-6.19

"Non c'è un filtro del medico, ma abbiamo 1700 farmacie nella Regione Lazio. Se aderisce il 50% delle farmacie abbiamo un numero sufficiente di punti in cui il cittadino si può rivolgere. Questo screening di massa è fatto per decongestionare i drive-in. Oggi occorre aspettare diversi giorni. Poi ci sono laboratori, che fanno anche test rapidi, partiranno anche medici di medicina generale. Con una pandemia è necessario invece testare il numero maggiore di persone".

6.37-7.02

"Bisogna farlo mesi fa, dopo la fine dell'estate per evitare questa seconda ondata. Lo stiamo facendo adesso per evitare che la seconda ondata si prolunghi o diventi terza. Anzi, più gente si controlla e meglio è".

Si parla di

Video popolari

Covid, Federfarma Roma: "In campo coi tamponi per test di massa"

Today è in caricamento