Sabato, 19 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Covid, resta il limite di 4 a tavola in zone bianche e gialle

A meno che non siano conviventi. I ristoratori: via norma inutile

Roma, 1 giu. (askanews) - Da oggi in tutta Italia bar e ristoranti hanno ripreso il servizio anche all'interno dei locali, indipendentemente dal colore delle Regioni. Ma dal ministero della Salute è arrivata la precisazione sulle misure di sicurezza da mantenere in questa fase per evitare che i contagi da Covid-19 tornino a salire: rimane il limite per i ristoranti del servizio al tavolo consentito per un massimo di 4 persone, a meno che non siano tutte conviventi.

Resta quindi valido il Dpcm del 2 marzo scorso, a sua volta richiamato dal decreto legge 22 aprile 2021, in cui si precisava inoltre che questa regola delle 4 persone resta valida sia "nelle zone gialle che bianche".

Il ministero della Salute ha chiarito così i dubbi dei ristoratori che, nel giorno della riapertura degli spazi al chiuso, hanno parlato di "caos ristoranti" chiedendo inoltre che quella che hanno definito una "norma inutile" venga eliminata. "Se a casa 15 amici possono pranzare o cenare insieme possono farlo in sicurezza al ristorante" dicono.

Si parla di

Video popolari

Covid, resta il limite di 4 a tavola in zone bianche e gialle

Today è in caricamento