Venerdì, 18 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Covid, Rezza (Iss) spiega le varianti: rafforzata la sorveglianza

"Le mutazioni della proteina N per ora sono un fenomeno raro"

Roma, 17 feb. (askanews) - "Sono tre le varianti virali più note: la variante inglese è molto trasmissibile, la più diffusa sul territorio nazionale ma per fortuna non diminuisce l'efficacia dei vaccini. La variante brasiliana e sudafricana hanno una distribuzione attualmente molto limitata sul territorio nazionale". Così Gianni Rezza, Direttore del Dipartimento di Malattie Infettive dell'ISS.

"Queste mutazioni della proteina N - sottolinea - sono per ora un fenomeno piuttosto raro per cui i test antigenici mantengono la loro grande utilità. Naturalmente in casi specifici è giusto il ricorso per la conferma ai test molecolari".

"A causa della diffusione delle nuovi variante l'Iss e il Ministero della Salute - conclude Rezza - stanno rafforzando la sorveglianza sia epidemiologica che microbiologica e conducono anche delle fresh survey, ovvero studi di prevalenza ripetuti che ci dicono quale è la distribuzione di tali varianti sul territorio nazionale".

Si parla di

Video popolari

Covid, Rezza (Iss) spiega le varianti: rafforzata la sorveglianza

Today è in caricamento