rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022

Covid, Tedros (Oms): "Prematuro dichiarare vittoria"

"Il virus cambia, servono altre misure non solo vaccini"

Milano, 1 feb. (askanews) - "E' prematuro per qualsiasi Paese arrendersi o dichiarare vittoria" sulla pandemia, "il virus è pericoloso e continua a evolversi davanti ai nostri occhi". Lo ha detto il numero uno dell'Organizzazione mondiale della Sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus, a due anni dalla dichiarazione dello stato di pandemia per il Covid-19 da parte dell'Oms.

"Siamo preoccupati dalla narrativa intrapresa in alcuni Paesi secondo la quale grazie ai vaccini e grazie all'alta trasmissibilità e bassa gravità di Omicron, non è più possibile prevenire i contagi e non è neanche più necessario", ha detto Tedros.

"Non ci potrebbe essere niente di più lontano dal vero, più contagi significano più morti", ha dichiarato.

Da quando 10 settimane fa la variante Omicron è stata individuata in Sudafrica si sono registrati 90 milioni di contagi, più di quanti individuati in tutto il 2020. E anche se la nuova variante è meno aggressiva "stiamo iniziando a vedere un aumento preoccupante di decessi in molte regioni del mondo", ha sottolineato Tedros.

Per il numero uno dell'Oms restano centrali il tracciamento, il sequenziamento, perché "il virus continua ad evolversi" e "non possiamo combattere il virus se non sappiamo cosa fa".

Si parla di

Video popolari

Covid, Tedros (Oms): "Prematuro dichiarare vittoria"

Today è in caricamento