Domenica, 28 Febbraio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Covid, Zingaretti: attenzione alta, nuova ordinanza posti letto

"Fascia gialla non è semaforo verde, uniti contro nemico comune"

Roma, 6 nov. (askanews) - Bisogna restare vigili e uniti contro il nemico comune, il virus, ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, facendo il punto sul coronavirus. Il Lazio è in fascia gialla secondo l'ultima divisione tra Regioni calcolata in base ai rischi da governo, esperti e ministero della Salute, e lo è, ha detto Zingaretti, grazie a misure che sono state messe in atto da tempo, ma non va abbassata la guardia.

"Non deve essere interpretato come un semaforo verde e di abbassamento dell'allerta. Siamo a rischio come gli altri e lo stress sul sistema sanitario è altissimo, ci attendono giorni di battaglia, nessuno abbassi la guardia. Il nemico non sono le regole ma è il virus".

Zingaretti ha rivendicato la politica sanitaria regionale con tamponi a tappeto che hanno permesso di individuare il 70% di asintomatici e ha firmato una nuova ordinanza per rimodulare i posti letto: "Puntiamo a coinvolgere 54 strutture per un totale di 5310 posti letto Covid nel Lazio di cui 4409 di degenza ordinaria e arriveremo a 901 di terapia intensiva".

Importante tenere alta l'attenzione per i prossimi 30 giorni. Già dal 20 novembre secondo Zingaretti si dovrebbe assistere a un decremento di casi nel Lazio, se tutti, però, si atterranno alle regole e ci metteranno buon senso.

Si parla di

Video popolari

Covid, Zingaretti: attenzione alta, nuova ordinanza posti letto

Today è in caricamento