Domenica, 18 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Crisanti: i bambini più resistenti al virus, ma non i neonati

Il virologo fa chiarezza anche in base allo studio compiuto a Vo'

Roma, 13 mag. (askanews) - Andrea Crisanti, direttore del laboratorio di microbiologia e virologia dell'Università e azienda ospedaliera di Padova, fa chiarezza sul rischio che corrono i bambini di contrarre il nuovo coronavirus, anche in base allo studio condotto sulla popolazione di Vo', sottoposta a più riprese ai test sul Covid-19.

"Quello che è emerso è che nessuno dei bambini era positivo, nemmeno i bambini che vivevano in famiglie con più di un membro della famiglia infetto, quindi che cosa vuol dire? Vuol dire che i bambini sono molto più resistenti degli adulti, ma questo non vuol dire che i bambini sono resistenti in assoluto, perché ci sono casi di bambini che si ammalano e in modo particolare questo vale per i neonati, perché i neonati invece si ammalano. Spero di avere fatto chiarezza una volta per tutte su questa cosa: sicuramente i bambini sono molto più resistenti degli adulti, ma non è una resistenza totale".

"Ci sono alcuni studi che hanno evidenziato che alcuni bambini si ammalano ancora. Le ragioni per cui i bambini sono molto più resistenti degli adulti non le conosciamo e a maggior ragione non conosciamo le ragioni per cui alcuni bambini si ammalano", ha aggiunto.

Si parla di

Video popolari

Crisanti: i bambini più resistenti al virus, ma non i neonati

Today è in caricamento