rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022

Cultura, Franceschini: "Più misure per settori con ripresa lenta"

"Musei ripartiti ma aiuti per teatri, cinema, eventi dal vivo"

Roma, 9 giu. (askanews) - Sono pesanti gli effetti della crisi causata dal Covid-19 sul mondo della cultura e dello spettacolo e alcuni settori ci metteranno molto tempo per riprendersi ha detto il ministro per i Beni e per le attività culturali Dario Franceschini nel corso dell'audizione in Commissione Istruzione pubblica e beni culturali del Senato, in cui ha fatto anche il punto sulle iniziative messe in campo dal governo e dal ministero per fronteggiare le conseguenze della pandemia.

"Da questa crisi alcuni settori potranno uscire più in fretta, altri più lentamente, come i musei che stanno riaprendo, avranno meno pubblico, ma con mascherine, meno ingressi e distanziamento sono ripartiti; altri eventi invece e luoghi dello spettacolo dove si prevedono tante persone insieme come cinema, teatri, un concerto, hanno più problemi di ritorno alla normalità e a una redditività che gli consenta di andare avanti quindi è evidente che le misure generali dovranno essere rafforzate e proseguire per quei settori che torneranno più lentamente alla normalità e quindi il passaggio successivo dagli ammortizzatori sociali alle misure di sostegno di vario tipo dovranno essere misurate sulla difficoltà di ripartenza dei vari settori e purtroppo nel settore della cultura in molti avranno bisogno di tanto tempo per tornare alla normalità".

Si parla di

Video popolari

Cultura, Franceschini: "Più misure per settori con ripresa lenta"

Today è in caricamento