Domenica, 24 Ottobre 2021

Cyber e futuro, un'opportunità anche per le donne

Carfagna presenta ddl. Domitilla Benigni: avvicinare le giovani

Roma, 24 set. (askanews) - Il mondo del cyber offrirà tre milioni e mezzo di posti di lavoro a livello mondiale di qui al 2021, e sarà una opportunità per le donne, in un settore con grosse prospettive di sviluppo ma percepito ancora come maschile. Anche per questo, per la vicepresidente della Camera Mara Carfagna occorre "contrastare gli stereotipi di genere che limitano l'accesso e la carriera delle donne nelle discipline STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics) e in particolare nell'ambito cibernetico, come quello della cybersicurezza che ha fame di nuovi talenti e di nuove competenze".

Di Cyberparità si è discusso in un convegno alla Camera dei Deputati dedicato alle opportunità per le donne nel cyber e nelle professioni ad alto contenuto tecnologico e al quale è intervenuta anche il ministro delle pari opportunità Elena Bonetti.

Spiega la vicepresidente della Camera, Mara Carfagna: "Sono troppo poche le donne che si iscrivono ai cosidetti corsi di laurea Stem, che offriranno nuove opportunità di lavoro e lavoro ben remunerati e quindi bisogna orientarle e sollecitarle non soltanto attraverso una attività di orientamento e di indirizzo, ma anche attraverso iniziativa come la proposta di legge che ho depositato e che prevede il finanziamento di borse di studio per quelle studentesse meritevoli che decidono di iscriversi a corsi di laurea Stem".

Attualmente solo il 28% dei ricercatori in tutto il mondo è donna, ha rilevato Domitilla Benigni, intervenuta all'iniziativa nel doppio ruolo di founding member di Women4Cyber e direttore generale di Elettronica, Gruppo mondiale nei sistemi di difesa e sicurezza con una società dedicata alla cyber intelligence e cybersecurity chiamata CY4GATE. Di qui l'urgenza di colmare il gender gap. Il cyber è il futuro: secondo i dati Onu, il 65% delle donne e dei bambini saranno impegnati in professioni che oggi non esistono, e molte di queste saranno sicuramente frutto della digitalizzazione.

Domitilla Benigni: "Questo è un nuovo dominio quindi bisogna avere le competenze a 360 gradi. Credo che per le donne ci siano delle ottime opportunità sia per le materie scientifiche, che bisogna però incrementare anche attraverso la comunicazione, facendo capire che cosa vuol dire lavorare in questo mondo ma anche affrontandolo da altri punti di vista, anche la psicologia, la sociologia possono essere anche aspetti di uno stesso dominio".

"Credo che molto faccia l'esempio, quindi capire e vedere nelle aziende che comunque vengono assunte donne in questo paertciolare ambito del cyber, vengono fatte delle carriere e dei lavori interessanti. E poi tanta comunicazione: bisogna parlare di più e cercare di fare innamorare di questo mondo gli studenti più giovani. Noi facciamo delle summer school nella nostra Cy4gate che sono dedicate a studenti del quarto e quinto anno di liceo, e dopo la Summer school, c'erano della ragazze e sono rimaste affascinate. Capiscono in una settimana un possibile lavoro molto interessante".

Si parla di

Video popolari

Cyber e futuro, un'opportunità anche per le donne

Today è in caricamento