rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024

Da Lisa al G3, all'asta i vecchi computer Apple

Il 30 marzo a Los Angeles i pezzi che hanno segnato un'epoca

Milano, 23 feb. (askanews) - A vederli oggi sembrano pura archeologia industriale. Ma ai tempi della loro uscita erano l'avanguardia della tecnologia. E ancora oggi hanno molto da dire: una raccolta di quasi mezzo secolo di computer Apple, che ripercorre l'evoluzione di una delle aziende più influenti del mondo, sarà messa all'asta in California il prossimo mese.

Gli appassionati dell'innovativa azienda di Steve Jobs potranno mettere le mani su una serie di dispositivi che hanno reso Apple una delle più grandi aziende dell'innovazione tecnologica. A partire dal più prestigioso della collezione all'asta: Lisa Apple Computer.

"Lisa è l'acronimo di Local Integrated System Architect, ed è anche il nome della figlia di Steve Jobs - ha spiegato Erik Rosenblum, della casa d'aste Julien - L'ha chiamato come lei e poi è stato anche in grado di sfruttare quell'incredibile acronimo. Questo è un computer del 1983 che Steve Jobs e il suo team hanno assemblato."

Ci sono anche i primi Macintosh, i primi portatili e gli allora stilosissimi e coloratissimi G3, gli iMac dei primi anni duemila.

03.33 "Tutti questi pezzi sono i nonni dei nostri iPhone, degli iPad e iMac. Tutte le loro funzioni e capacità ora rivivono nei dispositivi che possono stare nel palmo delle nostre mani. Quindi è molto bello vedere l'evoluzione"

"Tutti questi prodotti hanno davvero plasmato lo spirito culturale dell'epoca e hanno determinato un cambiamento culturale nel modo in cui lavoriamo, apprendiamo, operiamo, comunichiamo e come trascorriamo anche il nostro tempo libero", ha aggiunto.

Di recente Julien's ha venduto all'asta un iphone del 2007, nuovo di pacca, a 60mila dollari e dei sandali Birkenstock appartenuti a Steve Jobs per 218.000 dollari. Tutti buoni segnali per l'asta del 30 marzo a Beverly Hills.

Si parla di

Video popolari

Today è in caricamento