Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da Mancini ad Allevi, stelle e solidarietà per il Bambino Gesù

A Roma lo spettacolo per i 150 anni dell'ospedale pediatrico

 

Roma, 21 nov. (askanews) - E' stato un grande evento di spettacolo e solidarietà, "Una serata di Stelle per il Bambino Gesù", a Roma, nell'Aula Paolo VI in Vaticano, in occasione del 150esimo anniversario dell'ospedale pediatrico romano. Alla serata (trasmessa anche in diretta tv su Rai1 e in radio su Rtl 102.5) condotta da Amadeus hanno preso parte tanti artisti, attori, sportivi, cantanti e ospiti che hanno accompagnato il pubblico in un viaggio attraverso le storie delle famiglie dei bambini e dei ragazzi seguiti dalla struttura ospedaliera dove ogni giorno si combattono battaglie coraggiose e si vivono storie di speranza. Come quella di un bimbo di tre anni, affetto da insufficienza cardiaca, trasportato dalla Grecia al Bambino Gesù grazie a un volo C130 dell Aeronautica Militare. Presente anche il premier Giuseppe Conte.

Giovanni Allevi si è esibito nella prima esecuzione assoluta dell Arioso per Coro, Solisti e Orchestra "You were a child" proprio nella Giornata Mondiale dei Diritti dell'Infanzia. "Essere qui ci riporta all'essenza delle cose e allo stupore incantato dei bambini, sono loro i protagonisti" ha detto.

Oltre a lui, tra i vari presenti anche Giovanni Caccamo: "E' una grande emozione, speriamo che la nostra presenza aiuti i bambini a stare meglio e a raccogliere più fondi possibile, noi ci mettiamo la nostra arte e anima". Tra i calciatori, Ciro Immobile ha detto: "Siamo felici di essere qui, lo facciamo per i bambini e potremmo fare di più ci teniamo molto". "Siamo felici di essere qui, lo facciamo per i bambini e potremmo fare di più ci teniamo molto" ha aggiunto . Alessandro Florenzi.

E il ct della Nazionale Roberto Mancini ha affermato: "Siamo in rappresentnza di tutti i ragazzi della Nazionale che non possono essere qui, gli avrebbe fatto piacere, però ci siamo noi e siamo felici". "Credo che ci faccia bene ogni tanto capire quello che c'è nel mondo e cosa accade ai bambini, siamo padri, abbiamo figli e questo è fondamentale". E il presindente dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù, Mariella Enoc ha aggiunto: "E' bello perché sono tutti venuti a lavorare senza chiedere nulla, sono i primi donatori del Bambino Gesù". Oltre ad assistere all'evento il pubblico ha potuto contribuire a un progetto benefico: a finanziare e a sostenere l'Istituto dei tumori e dei trapianti dell'ospedale.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento