Giovedì, 4 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da Zidane a Beckham, il tributo del mondo del calcio a Maradona

Simeone: "Una leggenda". Flick: 'Dava le vertigini alle difese'

Milano, 26 nov. (askanews) - "E' stato un giocatore unico, che tutti volevano imitare, me lo ricordo ai mondiali del 1986, io avevo quattordici anni": così Zinedine Zidane ha ricordato Maradona. Tutto il mondo del calcio è in lutto per la morte del grande campione argentino. Appena rimbalzata la notizia da Buenos Aires, i calciatori e gli allenatori impegnati in Champions League hanno ricordato a modo loro il più grande di tutti.

Il tecnico portoghese del Marsiglia, Villas-Boas, ha proposto all'Uefa di ritirare il numero dieci dalle maglie in omaggio a Maradona. "Io giocavo proprio ai suoi tempi ed era incredibile, Maradona faceva venire le vertigini a ogni difensore", ha raccontato l'allenatore del Bayern Monaco, Hansi Flick. "Se ne va una leggenda. Abbiamo giocato insieme, io ero più giovane ma lui e la sua famiglia mi hanno accolto a braccia aperte", ha ricordato Diego Pablo Simeone.

Fra i tanti tributi a Maradona, anche quelli dell'attaccante inglese Gary Lineker, suo avversario nel celebre Argentina-Inghilterra del 1986, e di David Beckham: "Un triste giorno per l'Argentina e per il calcio", ha scritto su Instagram postando una foto dell'abbraccio con il più grande di tutti i tempi.

Si parla di

Video popolari

Da Zidane a Beckham, il tributo del mondo del calcio a Maradona

Today è in caricamento