Martedì, 22 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Danni a pioggia provocati da Brexit, dall'Eurostar ai pescatori

L'icona dell'Europa unita su rotaia rischia il fallimento

Milano, 18 gen. (askanews) - Ma ora con la Brexit (e il Covid) tutto è cambiato. E così, l'iconico vagone che trasportava sotto il tunnel i passeggeri dal Vecchio continente all'Isola, ora è una compagnia da salvare. Da Londra i vertici della compagnia chiedono aiuto al governo britannico. Ma Eurostar, che ha perso l'85% dei suoi passeggeri nel 2020, ha altri due difetti: è un'azienda francese in Inghilterra, quindi non è aiutata dagli inglesi, e non è aiutata dai francesi perché è in Inghilterra.

E se per l'Eurostar anche il coronavirus, non soltanto la Brexit, ha inferto un colpo quasi mortale, per altre categorie di business l'uscita britannica dall'Unione europea è indubbiamente molto pericolosa. A partire dai pescatori britannici che erano tra i più forti sostenitori della Brexit. Ora iniziano a capire che l'uscita significa nuovi costi e burocrazia: un grosso problema, poiché la Gran Bretagna esporta la maggior parte del pesce pescato dalle sue barche. Mentre si moltiplicano le proteste davanti al Parlamento.

Si parla di

Video popolari

Danni a pioggia provocati da Brexit, dall'Eurostar ai pescatori

Today è in caricamento