Giovedì, 22 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Diodato per l'Italia a Europe Shine a Light-Accendiamo la Musica

Mi ha commosso vedere Fai rumore cantata come inno di liberazione

Milano, 14 mag. (askanews) - Continua il momento d'oro per Diodato che, dopo Sanremo e la vittoria ai David di Donatello, rappresenterà l'Italia nello show televisivo Europe Shine a

Light-Accendiamo la Musica, in onda in eurovisione il 16 maggio, che sostituisce l'annullato Eurovision Song Contest.

"E' un momento molto particolare e molto bello perché dall'isolamento sono nate cose molto belle perchè vedere "Fai rumore" diventare una sorta di inno di liberazione o per

manifestare la propria umanità mi ha commosso e sconvolto, è stata una delle emozioni più forti che ho provato legate alla musica. Poi è stato anche un momento produttivo in cui ho scritto anche cose nuove. Certo mi spiace non partecipare all'Eurovision ma sono consapevole che era giusto cancellare questa manifestazione e sostituirla con una che rappresenta ciò che fa la musica, ossia abbattere tutte le barriere, unire le persone e

fare sentire la vicinanza tra i popoli".

Antonio Diodato ha deciso di prendere parte allo show olandese, suonando in un luogo che per l'Italia e per il mondo rappresenta la musica: l'Arena di Verona.

"L'Arena di Verona è un luogo magico, il tempio della musica mondiale e un patrimonio italiano. Poter riaccendere le luci di questo luogo ferito che soffre come tanti altri posti dedicati alla condivisione, alla vicinanza emotiva delle persone, è stato un privilegio cantare da solo Fai rumore e sentirsela tornare indietro arricchita da una sorta di viaggio storico che aveva fatto".

Umano e empatico Diodato ha sofferto per la reclusione forzata.

"Sono una persona molto fisica, ho bisogno del contatto è ciò che mi è mandato di più in questi mesi di lockdown, e quindi non vedo l'ora di abbracciare qualcuno, non abbraccio una persona da tre mesi e non avrei mai pensato una cosa del genere. Questa è la cosa che mi manca di più oltre a poter condividere fisicamente la mia musica con dei concerti. Ho sempre chiesto alla mia musica di portarmi in giro, per ora sta andando in giro lei e mi aspetta e spero di poterla raggiungere quanto prima".

Si parla di

Video popolari

Diodato per l'Italia a Europe Shine a Light-Accendiamo la Musica

Today è in caricamento