Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Discoteche, Tar del Lazio respinge il riscorso dei gestori

Conte: mai autorizzato la riapertura, lo hanno fatto le regioni

 

Roma, 19 ago. (askanews) - Il Tar Lazio ha respinto la richiesta dei sindacati delle associazioni dei gestori delle sale da ballo contro la chiusura delle discoteche, in quanto nel bilanciamento degli interessi la loro posizione "risulta recessiva rispetto all'interesse pubblico alla tutela della salute nel contesto della grave epidemia in atto".

La decisione del Tar Lazio è stata depositata a meno di 24 ore dall'istanza del sindacato. Si tratta di una decisione cautelare monocratica, in attesa di quella collegiale già fissata per la prima udienza utile il 9 settembre.

Sull'argomento è tornato anche il presidente del consiglio Giuseppe Conte che in un'intervista al Fatto quotidiano ha spiegato: "Il governo non ha mai autorizzato l'apertura delle discoteche. Abbiamo sempre ritenuto impensabile che in una discoteca si possano mantenere distanze e indossare le mascherine. Alcune Regioni, tuttavia, hanno voluto adottare protocolli sanitari ritenendoli compatibili con la riapertura delle discoteche".

"Abbiamo lasciato fare - ha concluso Conte - per alcuni giorni, ma quando abbiamo constatato che la curva epidemiologica rischiava di risalire siamo intervenuti ma abbiamo anche garantito un intervento di sostegno finanziario per tutti gli operatori del settore".

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento